Finora ci avete visitato in 28886.

Pasqua Volley Sarteano

Camp Pescasseroli 2017 Volley - Ritmica - Judo

Camp Estivo Pescasseroli 2017 Escursionismo natura e sport

Camp Estivo Pescasseroli 2017 Minivolley - Artistica - Basket

Torneo Parco delle Piscine Giugno 2016

Torneo Femminile Settembre Sarteano 2016

Iscriviti alla nostra Newsletter

Informativa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003
(clicca per visualizzare)

Ai sensi dell’art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali, La informiamo che i dati personali raccolti per provvedere alla sua iscrizione alla newsletter saranno conservati e trattati esclusivamente per l’invio della newsletter periodica, dal nostro personale incaricato. Tale invio è assolutamente gratuito e non impegna in alcun modo chi la riceve nei confronti nostri o di terzi.
Allo stesso modo, per quanto riguarda coloro i quali hanno espresso il proprio consenso, i dati personali raccolti verranno utilizzati per l’invio di materiale informativo sulle attività e le future iniziative della nostra associazione.
La cancellazione dalla newsletter potrà avvenire in qualsiasi momento, con effetto immediato e senza alcun obbligo o costo, semplicemente inviando una mail al seguente indirizzo: info@kkeurvolley.com

Titolare del trattamento è:
A.S.D. KK EUR VOLLEY - Via Piero Gherardi, 30 - 00125 ROMA (RM)

I diritti riconosciuti all’interessato dall’art. 7 del D.Lgs. 196/2003 possono essere esercitati nei confronti del titolare del trattamento ai recapiti sopra indicati.

Ultime dal forum

Non ci sono ancora messaggi nel forum.

Storia di Kirk Kilgour

Ariccia Campione D'Italia nel 74/75, Kilgour è il numero 5

Nato a Los Angeles (Usa) il 28.12.1947,  è quella del primo atleta della grande nazionale USA a giocare in Italia, precisamente
dal 1973 con la maglia dell'Ariccia Volley. Con la squadra romana conquistò un secondo posto nel 73/74 e lo scudetto nella stagione successiva, prima di subire il terribile incidente che mise fine alla sua carriera di pallavolista, segnandone profondamente il resto della vita: era l'8 gennaio 1976 a Roma e durante un esercizio al “cavallo”, utilizzato dagli atleti per il riscaldamento, Kirk effettuò una capriola ricadendo malamente e subendo la lussazione alla 5ª cervicale con conseguente lesione al midollo spinale e quindi totale paralisi agli arti.
 
Da quel giorno Kilgour è paralizzato su una sedia a rotelle, ma la sua forza ed il suo incredibile coraggio sono stati tali da portarlo a studiare una sedia completamente automatizzata, con telefono e comandi televisivi a impulsi vocali che gli hanno permesso di svolgere il lavoro di telecronista, radiocronista e analista di volley, fino alla sua recente scomparsa.

Lo spirito dell'ex campione americano ha trovato certamente la sua massima espressione nella preghiera che lui stesso ha scritto, la testimonianza più vera dell'anima di un uomo due volte campione:
 
Chiesi a Dio di essere forte
per eseguire progetti grandiosi
ed egli mi rese debole per conservarmi nell'umiltà.
Domandai a Dio che mi desse la salute
e realizzare grandi imprese:
Egli mi ha dato il dolore per comprenderla meglio.
Gli domandai la ricchezza per possedere tutto
e mi ha lasciato povero per non essere egoista.
Gli domandai il potere perché gli uomini avessero bisogno di me
ed Egli mi ha dato l'umiliazione
perché io avessi bisogno di loro.
Domandai a Dio tutto per godere la vita
e mi ha lasciato la vita
perché io potessi essere contento di tutto.
Signore, non ho ricevuto niente di quello che chiedevo,
ma mi hai dato tutto quello di cui avevo bisogno
e quasi contro la mia volontà.
Le preghiere che non feci furono esaudite.
Sii lodato o mio Signore: fra tutti gli uomini
nessuno possiede più di quello che ho io!


Kirk Kilgour
 

Marchio di Qualita Giovanile

I nostri amici

5 per mille

Link utili

Copyright 2014

Sito generato con sistema PowerSport